Porticiegallerieditorino

IL PROGETTO

I portici e le gallerie di Torino rappresentano, con i loro dodici chilometri lineari senza soluzione di continuità, un’attrattiva turistico-culturale di valore internazionale. Sotto le arcate i mille esercizi commerciali considerati nella loro totalità e continuità formano una vetrina capace di attrarre da ogni latitudine i turisti più esigenti. Le eccellenze dei palazzi porticati, che raccontano l’architettura torinese dal XVII al XX secolo, unite a quelle dei numerosi locali storici ed alle vetrine contemporanee con i marchi più prestigiosi della moda costituiscono un’attrazione unica. Il progetto è finalizzato a valorizzare ed alimentare tale ricchezza attraverso l’impegno diretto delle istituzioni locali, delle proprietà e soprattutto dei commercianti che assumono, in questa sfida, il ruolo principale. Ruolo che deriva loro dal passato e dal presente. Sotto le arcate dei portici oggi si possono ammirare le bellezze di un centro storico sempre più apprezzato dai turisti e contemporaneamente dedicarsi allo shopping che è, come noto, uno degli svaghi preferiti dai visitatori che alternano le tentazioni delle vetrine ai musei, agli spettacoli, al cibo di qualità.

PERCHÈ ADERIRE

I principali vantaggi:

  • partecipazione ad una comunicazione unitaria attraverso la quale, insieme con la diffusione dell’importanza dei portici e delle gallerie, vengono sostenute le singole attività con le loro valenze commerciali, imprenditoriali e di servizio. Chi partecipa agli eventi organizzati dall’associazione potrà inoltre usufruire di una ancora maggiore visibilità attraverso materiale di comunicazione di elevato valore;
  • vantaggi economici per le attività aderenti derivanti dagli eventi organizzati sotto i portici e le gallerie per cittadini e turisti;
  • partecipazione alle manutenzioni ordinarie e straordinarie programmate e coordinate nel tempo per proprietà e attività economiche.

Possibili vantaggi ipotizzabili nel tempo:

  • ottenimento di co-finanziamenti pubblici e privati (es. fondi regionali per la valorizzazione dei luoghi del commercio);
  •  partecipazione di partner pubblici e privati al progetto;
  • facilitazione nell’avvio di politiche per la conservazione e valorizzazione dei locali e delle strutture storiche (vetrine, chioschi, bacheche, insegne e arredi);
  • iniziative comuni per ipotizzare soluzioni volte a contenere il degrado, ad attenuare l’accattonaggio, il commercio abusivo, ed altre emergenze segnalabili dall’Associazione alle istituzioni;
  •  ottenimento di trattamenti vantaggiosi da parte degli enti pubblici e privati per politiche di agevolazione della viabilità, della sosta, della logistica a favore dei clienti abituali e dei turisti;
  •  iniziative volte a creare la fidelizzazione dei clienti con offerte di servizi aggiuntivi (nursery, scontistiche ad hoc, agevolazioni varie per sosta, eventi etc);
  • altre proposte dei soci.